Il Maestro Artigiano Santi del Sere

Santi del Sere intervistato a Rete 4 sulle conseguenze della guerra in Ucraina

Il Maestro Artigiano ebanista Santi del Sere, che vive e lavora ad Anghiari (Ar), è stato intervistato sulle conseguenze della guerra in Ucraina per il programma Fuori dal Coro in onda su Rete 4. Per Santi del Sere gli aumenti dei costi dei materiali, che hanno sfiorato il 50%, insieme a quelli generali e dell’energia, uniti alla flessione delle presenze turistiche, hanno causato la crisi di tante aziende dell’artigianato artistico. Sono a rischio chiusura tante botteghe e laboratori e quindi la trasmissione di saperi che si tramandano da generazioni di artigiani.

Ecco il link al video dell’intervista al Maestro Artigiano Santi del Sere

Ippopotamo

Per Naturaliter commesse dai musei di Padova e Trento ed una mostra

Naturaliter, il laboratorio del Maestro Artigiano tassidermista Gianluca Salvadori di Capannoli (Pi), ha recentemente ottenuto due importanti commesse. Nel 2017 e nel 2021 sono morti nello Zoo di Bussolengo, per vecchiaia, rispettivamente l’ippopotamo “ Gonzalo” di quasi 50 anni del peso di 1, 8 tonnellate, il 2° ippopotamo più vecchio d’Europa, e Toby il più vecchio rinoceronte bianco d’Europa che aveva 54 anni e pesava 2 tonnellate. I due giganti, una volta preparati, andranno rispettivamente nel Nuovo Museo di Storia Naturale di Padova, e al MUSE -Museo delle Scienze di Trento.

Naturaliter si occupa di qualsiasi tipo di preparazione museologica spaziando dalla tassidermia alla progettazione, allestimento e realizzazione di diorami naturalistici sia con sfondi, pittorici o fotografici sia senza sfondo. Effettua ricostruzioni sintetiche, anche in scala, di specie botaniche o zoologiche, viventi od estinte e restaura vecchie collezioni naturalistiche.

Alla preparazione dei due animali ha collaborato un gruppo di artisti della Valdera, gli stessi che hanno scolpito i Giganti di Peccioli. Gli artisti, oltre che preparare sculture e modelli naturalistici ed inviarli in tutto il mondo, si occupano anche di ridare una “seconda vita” ad animali, morti per cause naturali nei parchi o sulle strade italiane, che vengono poi utilizzati per fini educativi e didattici in musei e mostre in tutta Europa. Questo è possibile grazie all’impiego della tecnica della tassidermia scientifica, utilizzata da secoli per la preparazione e conservazione di reperti naturalistici.
Prima che i due animali raggiungano le loro destinazioni sarà possibile vederli con ingresso libero presso il Magazzino della Naturaliter della Fila di Peccioli – 2° viale n. 36 , nei giorni di Sabato 11 e Domenica 12 Giugno 2022 con orari: 10-13 e 15-18.

Per maggiori informazioni chiamare Naturaliter tel. 0587 696448

Premio Fedeltà al Lavoro CCIAA Lucca

A Lucca consegnati gli attestati ai Maestri Artigiani Sabrina Landini e Marzia Etna

Il giorno 8 maggio, all’Auditorium San Francesco di Lucca, si è tenuta la cerimonia di consegna dei premi alla Fedeltà al lavoro e del progresso economico della Camera di Commercio. Il concorso, promosso dall’ente camerale lucchese, ogni anno, premia i lavoratori dipendenti nel settore privato con almeno 35 anni di anzianità, imprenditori, amministratori e imprese con più di 30 anni di ininterrotta attività, le imprese “storiche”, che vantano almeno 60 anni di attività, e le imprese che si sono contraddistinte per l’internazionalizzazione, la tutela dell’ambiente, e l’incremento dell’occupazione. Durante la cerimonia sono stati  consegnati gli attestati di Maestro Artigiano a Sabrina Landini, dell’impresa Sabrina Landini s.r.l. con sede a Pietrasanta, che svolge l’attività di ideazione lampade, arredi e complementi e a Marzia Etna, dell’impresa Etna Marzia con sede a Viareggio, che si occupa di decorazione e lavorazione della cartapesta.

Quest’anno sono stati premiati con attestati e medaglie ben 80 tra dipendenti, imprese, imprenditori e amministratori della provincia di Lucca. Dopo i saluti istituzionali da parte del Commissario straordinario della Camera di commercio di Lucca, dott. Giorgio Bartoli, del Sindaco del Comune di Lucca, Alessandro Tambellini, e del Presidente della Provincia di Lucca, Luca Menesini, sono stati consegnati dai Sindaci dei comuni in cui hanno sede le imprese, i riconoscimenti. Durante l’evento si sono esibiti gli allievi del Liceo Musicale A. Passaglia di Lucca con intermezzi musicali del Quartetto di trombe, dell’Ensemble di flauti e Gruppo Jazz. La cerimonia si è conclusa con un brindisi con i vini della Strada del Vino e dell’Olio di Lucca, Montecarlo e Versilia.

Per informazioni sul Premio alla Fedeltà al lavoro e progresso economico contattare :

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Lucca

Ufficio Relazioni Esterne tel. 0583 976.686

Corte Campana, 10 – 55100 Lucca – T +39 0583 9765

cameracommercio@lu.camcom.it

Come si diventa Maestri Artigiani in Toscana

Spesso un’artigiano di grande esperienza o abilità viene comunemente definito “Maestro” ma non è detto che abbia avuto il riconoscimento della qualifica di Maestro Artigiano; figura disciplinata dalla  legge regionale n. 53/2008 e dal Regolamento di attuazione DPGR 46/R del 7 agosto 2012.  Per ottenere la qualifica occorre  presentare una domanda alla Camera di Commercio nel cui territorio di competenza ha sede l’impresa. La qualifica viene rilasciata dopo che la CRAT, la Commissione regionale per l’artigianato toscano , ha rilasciato parere favorevole solo al titolare o al socio (che partecipa personalmente all’attività) di una impresa artigiana che opera nel settore dell’artigianato artistico o tradizionale. Il Maestro Artigiano può svolgere attività di docenza e di tutor per la formazione pratica degli allievi nei corsi organizzati dalle Agenzie Formative, dai soggetti accreditati ai sensi della legge regionale n. 32/2002 e può dirigere una Bottega Scuola. L’elenco dei aggiornato dei Maestri Artigiani e delle Botteghe Scuola è consultabile nel sito della CRAT .
Per ottenere la qualifica di Maestro Artigiano è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:
a) anzianità professionale  di
– almeno dieci anni in qualità di titolare o di socio dell’impresa artigiana
– almeno otto anni in qualità di titolare o socio dell’impresa artigiana e almeno quattro anni in qualità di collaboratore familiare o dipendente
– almeno cinque anni in qualità di titolare o socio dell’impresa artigiana e almeno otto anni in qualità di collaboratore familiare o dipendente
b) capacità professionale, desumibile da premi, titoli di studio, diplomi, attestati di qualifica, saggi di lavoro, svolgimento di attività formative, ecc., da citare nel curriculum professionale che viene richiesto di allegare alla domanda.
c) attitudine all’insegnamento del mestiere, desumibile da qualsiasi elemento che possa comprovare la competenza nell’insegnamento professionale.
Per ulteriori informazioni contattare:
Artex

Via Giano Della Bella 20

50124 Firenze
Tel : 055 570627

La mostra in mostra. Un percorso espositivo sulla storia della Mostra dell’Artigianato

Fino al 1 maggio sarà possibile visitare ” La mostra in mostra”, un percorso espositivo organizzato dalla Regione Toscana all’interno della Mostra Internazionale dell’Artigianato che si svolge alla Fortezza da Basso di Firenze. Il percorso espositivo ripercorre, attraverso immagini e documenti dell’archivio storico della Regione Toscana, la storia della mostra e dell’artigianato dagli anni venti del secolo scorso fino ad oggi.

“Foto e documenti ci permettono di compiere un viaggio nel tempo  molto coinvolgente grazie al quale possiamo vedere quanto la mostra sia cambiata e cresciuta nel corso dei decenni, acquisendo sempre più una dimensione internazionale” è il commento del presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e dell’assessore Stefano Ciuoffo, che ringraziano il personale regionale dell’archivio per il lavoro di selezione svolto.

“Ma questa mostra – proseguono –  racconta anche i cambiamenti e le evoluzioni della produzione artigianale e artistica toscana, italiana e mondiale nel corso del Novecento. Una storia di creatività, di ingegno e di operosità che la mostra  ha saputo sempre rappresentare mostrando una straordinaria capacità di crescita e di trasformazione”.

“La mostra in mostra” prende le mosse dalle prime esposizioni fieristiche artigiane degli anni Venti e dalla nascita poi dell’Ente Mostra Artigianato, con la prima esposizione inaugurata nel 1931 su 2.000 metri quadri e con la presenza di 438 espositori tutti toscani.
L’itinerario espositivo racconta poi, attraverso l’uso dei documenti dell’archivio e mediante strumenti multimediali,  la storia della Mostra mercato nazionale dell’artigianato e il suo cammino verso l’internazionalizzazione.

L’esposizione mette in evidenza il legame con Firenze e la Toscana,  il coinvolgimento delle istituzioni pubbliche cittadine, la connessione con i protagonisti della cultura e dell’economia della città, e inoltre presenta una galleria di personaggi notissimi del mondo politico, dello spettacolo, del cinema e dello sport in visita alla mostra.
Ma, soprattutto, attraverso numerosissime fotografie d’epoca,  “La mostra in mostra” mette in evidenza la grande produzione pluridecennale di grandi e piccoli artigiani.

MIDA Mostra Internazionale dell’Artigianato di Firenze
ORARI DI MIDA 2022. DA MARTEDÌ 26 A VENERDÌ 29 APRILE: DALLE 10:00 ALLE 20:00. NEI GIORNI 23-24-25-30 APRILE E DOMENICA 1 MAGGIO : DALLE 10:00 ALLE 22:00. RISTORAZIONE E MOSTRE COLLATERALI: TUTTI I GIORNI DALLE 10:00 ALLE 22:00.

Viale Filippo Strozzi, 1 – 50129 Firenze

mostrartigianato@firenzefiera.it
www.mostrartigianato.it

 

 

Il bando per 20 tirocini nelle botteghe fiorentine dell’Osservatorio dei Mestieri d’Arte

Fino al 1 giugno sarà possibile per gli artigiani del settore artistico con sede operativa nel comune di Firenze e nella Città Metropolitana partecipare al bando “Tirocini in Bottega” dell’Osservatorio dei Mestieri d’Arte OMA . Alle imprese artigiane dell’artistico che risulteranno beneficiarie saranno finanziati 20 tirocini formativi presso le botteghe. Potranno cioè ottenere un contributo a fondo perduto fino a 6.000 Euro per coprire i costi derivanti dalle attività di gestione e realizzazione dei tirocini, che dovranno avere una durata minima di sei mesi e massima di 1 anno. Lo scopo dell’iniziativa è quello di avvicinare le nuove generazioni a percorsi professionali che hanno un elevato contenuto di professionalità. L’esperienza all’interno della bottega artigiana rappresenta uno strumento importantissimo per la formazione e l’introduzione nel mondo del lavoro di giovani aspiranti artigiani.

Per informazioni contattare:

OMA Osservatorio dei Mestieri d’Arte

Via Bufalini, 6
50122 – Firenze
+39 055 5384964-965
info@osservatoriomestieridarte.it

La Mostra Internazionale dell’Artigianato di Firenze, dal 23 aprile al 1 maggio

L’86-esima edizione della Mostra Internazionale dell’Artigianato,  MIDA 2022, si svolgerà alla Fortezza da Basso di Firenze dal 23 aprile al 1 maggio. La manifestazione sarà inaugurata sabato 23 aprile alle ore 11.

Artex, in sinergia con Firenze Fiera, propone ai visitatori un calendario di tre percorsi espositivi e, nella giornata del 27 aprile, due seminari tematici sulla ceramica . I percorsi espositivi sono:

  • “La Mostra in mostra: storia, creazioni, architetture”, allestita al Padiglione Spadolini al piano terra. La Regione Toscana presenta un percorso nella storia della Mostra dell’artigianato, raccontata attraverso immagini, video, audio ed oggetti, frutto di una ricerca approfondita, condotta dagli Archivi Storici della Regione Toscana, di vari materiali, anche inediti. Grazie allo studio delle testimonianze fotografiche, gli indizi documentari e i suggerimenti provenienti dall’archivio regionale, la Mostra in mostra porterà il visitatore a ripercorrere le tappe e gli sviluppi di una delle più importanti manifestazioni dedicate all’artigianato artistico a livello italiano e internazionale.
  • 意双城 X 匠心造物 Creative Twin Cities CRAFT X Design Week” , al Padiglione Spadolini (spazio B17 bis). Creative Twin Cities, progetto di cooperazione internazionale sostenuto dal governo cinese, presenta una selezione di oggetti cinesi, espressione dell’artigianato d’oriente. I visitatori avranno l’opportunità di conoscere l’artigianato tradizionale cinese moderno rappresentativo di varie tecniche provenienti da diverse aree del Paese. Prodotti dove l’autentica cultura cinese e il saper fare tradizionale si mescolano ai gusti contemporanei.
  • “Crafting Europe”, al piano terreno del Padiglione Spadolini (spazi C 17 e C17 bis). Artex invita alla scoperta di progetti finanziati dall’Unione Europea che mirano a supportare il settore dell’artigianato artistico toscano e nazionale. Presso lo stand saranno presentati gli sviluppi di ricerca delle partnership di iAtelier Online, azione del progetto Crafting Europe co-finanziato da Europa Creativa, e il progetto Crafts Code, di cui è capofila il Comune di Firenze, finanziato nell’ambito del programma Interreg Europe.

I due seminari, che si terranno entrambi il 27 aprile nella Sala della Scherma, riguarderanno:

  •  “Ceramica ieri e oggi a Firenze” ore 11:00

L’intervento presenterà i risultati del progetto di ricerca sulle realtà produttive del settore della ceramica in relazione ai musei, alle scuole ed ai manufatti “open air” che il territorio fiorentino offre. La promozione e la valorizzazione dell’arte ceramica fiorentina contemporanea non può prescindere dal contesto storico e culturale che il territorio esprime. Il segno artistico ne è permeato, tanto da formare un unicum che dà valore e senso alla materia.

  • “Bruno Gambone. L’uomo, l’artista” ore 15:00

Bruno Gambone è stato un artista, noto a livello internazionale, che ha saputo compiere ricerche e sperimentazioni in vari campi dell’arte: la pittura, l’oreficeria, il vetro, la progettazione di complementi di arredo, ma soprattutto la ceramica. L’incontro di oggi vuole essere un ricordo dell’artista attraverso le testimonianze di persone a lui vicine. Si ripercorrono così le sue scelte culturali, le sue amicizie e le sue frequentazioni (link al programma del seminario).

La partecipazione ai seminari darà il diritto all’ingresso gratuito per visitare l’86° Mostra Internazionale dell’Artigianato. Per partecipare ai seminari la prenotazione è obbligatoria e dovrà avvenire entro il 25 Aprile 2022. Per accedere alla Sala della Scherma e assistere ai seminari è necessario essere muniti di green pass e indossare la mascherina.

Per prenotazioni e informazioni:

Artex – Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana

email artex@artex.firenze.it – telefono +39 055.570627

MIDA 2022, con la direzione artistica di Jean Blanchaert, gallerista, critico d’arte e profondo conoscitore dell’artigianato artistico italiano, vuole essere un’edizione ricca di novità che porterà il visitatore a scoprire il meglio delle produzioni Made in Italy secondo criteri di qualità, innovazione, sostenibilità.

mostrartigianato.it

Orari di MIDA 2022. Da martedì 26 a venerdì 29 aprile: dalle 10:00 alle 20:00. Nei giorni 23-24-25-30 aprile e domenica 1 maggio : dalle 10:00 alle 22:00. Ristorazione e mostre collaterali: tutti i giorni dalle 10:00 alle 22:00.

 

Per le Giornate Europee dei Mestieri d’Arte un ricco programma di eventi in Toscana

Dal 28 Marzo al 3 Aprile si svolgeranno le Giornate Europe dei Mestieri d’Arte 2022.
I Maestri Artigiani toscani sono i protagonisti di un ricco programma di eventi per far conoscere al pubblico l’artigianato artistico e tradizionale e i loro laboratori e botteghe che saranno aperti per visite e iniziative.
Le Giornate Europee dei Mestieri d’Arte sono una manifestazione organizzata in contemporanea in vari paesi europei per attrarre l’attenzione del grande pubblico sui mestieri d’Arte e le professioni artigianali. Ideate in Francia su iniziativa dell’INMA-Institut National des Metiers d’Art di Parigi, sono dedicate ogni anno ad un tema specifico. Per questa 16° edizione il tema è: “Le nostre mani all’unisono“. Le mani sono il primo strumento utilizzato dall’artigiano. C’è nell’artigianato un’energia universale, gesti e saperi vengono trasmessi di mano in mano, di generazione in generazione, fin dagli albori dell’umanità. Le chiusure causate dalla pandemia, le limitazioni imposte dal distanziamento sociale e quelle alla circolazione delle persone, la crisi sanitaria ed economica, hanno colpito duramente l’artigianato artistico ed è quindi importante partecipare a questa iniziativa che promuove l’artigianato artistico di eccellenza.

Artex, per l’edizione 2022, in collaborazione con i Maestri Artigiani della Toscana, propone una serie di eventi, che celebrano il saper fare artigianale di altro valore presente in Toscana. Alcuni di essi si svolgeranno on line e presso il Vecchio Conventino a Firenze, in via Giano della Bella 20, dove ha sede Artex .

In particolare vi segnaliamo le seguenti iniziative:
  • Martedì 29 Marzo, ore 17:00 Dialoghi sull’Artigianato con la Maestra Artigiana Ombretta Maffei, la figlia Beatrice, e la storica del costume Roberta Orsi Landini, modera Sauro Servadei. Diretta streaming gratuita dai canali FB/YouTube. Link : https://fb.watch/bWDycCLzaw/
  • Mercoledì 30 Marzo, ore 18:00 Dialoghi sull’Artigianato con il Maestro Artigiano Paolo Penko, il figlio Riccardo, e lo storico dell’arte Carlo Francini, modera Elisa Guidi. Diretta streaming gratuita dai canali FB/YouTube. Link : https://fb.watch/bWEiF3AR4v/
  • Giovedì 31 Marzo, ore 17:00 “Ceramica a Firenze ieri e oggi” – Presentazione del sito internet e relazione della Dott. Gilda Cefariello Grosso sulla ceramica Fiorentina del 900’. – A cura dell’associazione La Fierucola e Associazione Arte della Ceramica. Chiostro del Conventino, in collaborazione con il Conventino Caffè Letterario. Link per info: https://fb.me/e/2nGXCpcza
  • Venerdì 1 Aprile, ore 17:00  “Tarsi – Decorazione Preziosa” – Presentazione del volume del Maestro Artigiano Santi Del Sere. Link per info: https://fb.me/e/390c1Cgcg
  • Sabato 2 Aprile, ore 10-12 Laboratorio di Intaglio con il Maestro Artigiano  Omero Soffici,  prenotazione obbligatoria (artex@artex.firenze.it). Info: https://www.facebook.com/artex
  • Sabato 2 Aprile, ore 15-17 Laboratorio di Acquaforte con il Maestro Artigiano Massimo Baicchi, max 8 persone, prenotazione obbligatoria (artex@artex.firenze.it), per adulti. Info: https://www.facebook.com/artex
In questa pagina trovate il  programma  con le iniziative di OMA , l’Osservatorio dei Mestieri d’Arte e dei Maestri Artigiani .

A Pietrasanta la Galleria dell’Artigianato. Armonie in Bianco dal 12 marzo al 3 aprile

Dal 12 marzo al 3 aprile la Sala delle Grasce del Centro culturale Luigi Russo di Pietrasanta ospiterà la mostra “Galleria dell’artigianato. Armonie in bianco”. Dopo le edizioni del 2021 con le mostre Splendide Trame a Grosseto e con Viaggio in Toscana a Firenze, e attraverso il sito www.galleriartigianato.it ed i canali social,  Artex continua a presentare l’alto artigianato toscano. In mostra pezzi estremamente differenziati sia per quanto concerne i materiali – si va dall’argento alla ceramica, dal cristallo al marmo e ancora creazioni tessili – sia per quanto concerne gli stili. Unica comune ispirazione quella del colore bianco. Gallerie dell’Artigianato è un progetto di Artex a cui partecipano molti Maestri Artigiani Toscani le cui creazioni sono selezionate da una commissione di esperti.  La mostra Armonie in Bianco si inserisce nel programma più ampio di eventi e appuntamenti che Artex ha sviluppato per celebrare le Giornate Europee dei Mestieri d’Arte (28 marzo 3- aprile). La mostra sarà visitabile dal 12 marzo al 3 aprile con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19. Prefestivi e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. Dal 28 marzo al 1 aprile l’orario di visità sarà dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

Galleria dell’Artigianato

Armonie in Bianco

12 marzo – 3 aprile 2022

Sala delle Grasce, Centro Culturale Luigi Russo

Via Sant’Agostino 1,  Pietrasanta (Lu)

Per informazioni: 055570627   artex@artex.firenze.it

I Maestri Artigiani protagonisti delle Giornate Europee dei Mestieri D’Arte dal 28 marzo al 2 aprile

Dal 28 marzo al 3 aprile 2022 tornano le Giornate Europee dei Mestieri d’Arte (GEMA), la manifestazione organizzata in contemporanea in vari paesi europei per attrarre l’attenzione del grande pubblico sui mestieri d’Arte e le professioni artigianali. Ideate in Francia su iniziativa dell’INMA-Institut National des Metiers d’Art di Parigi, le Giornate Europee dei  Mestieri d’Arte sono dedicate ogni anno ad un tema specifico. Per l’edizione 2022 il tema è: “Le nostre mani all’unisono“.

Le mani sono il primo strumento utilizzato dall’artigiano. C’è nell’artigianato un’energia universale, gesti e saperi vengono trasmessi di mano in mano, di generazione in generazione, fin dagli albori dell’umanità. Le chiusure causate dalla pandemia, le limitazioni imposte dal distanziamento sociale e quelle alla circolazione delle persone, la crisi sanitaria ed economica, hanno colpito duramente l’artigianato artistico ed è quindi importante partecipare a questa iniziativa che promuove l’artigianato artistico di eccellenza.

Artex – Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana organizza in occasione delle Giornate Europee dei Mestieri d’Arte un calendario di eventi e chiede quindi ai Maestri Artigiani di comunicare eventuali iniziative da loro organizzate per riunirle in un unico cartellone e promuoverle sulla stampa e attraverso la sua rete di contatti e profili social. I Maestri Artigiani interessati  possono inviare una descrizione dell’iniziativa con  i recapiti e gli orari in cui si svolgerà alla mail:   artex@artex.firenze.it

Per ulteriori informazioni contattare:

Chiara Mercatanti 

c.mercatanti@artex.firenze.it

055 570627   –   3479778005