Per Natale riapre Villa la Quiete a Firenze con lo storico presepe artigianale

Nei mesi di Dicembre e Gennaio apre al pubblico Villa La Quiete che custodisce importanti capolavori tra cui l’incoronazione della Vergine di Sandro Botticelli e bottega e la grande pala raffigurante il Matrimonio mistico di Santa Caterina di Ridolfo del Ghirlandaio, che è nuovamente esposta dopo lo straordinario restauro. Il percorso della visita comprende la farmacia seicentesca, le sale affrescate nel 1726 da Benedetto Fortini e il giardino all’italiana fatto realizzare dall’ultima granduchessa della famiglia dei Medici: Anna Maria Luisa (1667-1743), Elettrice Palatina. Nel periodo natalizio viene allestito il presepe storico che costituisce una testimonianza artistica dell’attività scultorea di artigiani toscani del XVIII secolo. Il presepe riporta gli elementi più interessanti del genere artistico legato alla costruzione scenografica della nascita di Gesù: le stoffe pregiate (seta e velluto) che rivestono i personaggi della scena, l’attenzione verso il dettaglio decorativo, la manifestazione dei sentimenti di stupore e ammirazione di fronte alla scena sacra.

Le visite si tengono alle ore 11 nei seguenti giorni:

  • 28, 29 Dicembre
  • 5, 8, 9, 15, 16, 22, 23, 29, 30 Gennaio

La Villa è in via di Boldrone 2 ed è  visitabile solo con visita guidata: l’ingresso è gratuito, il costo della visita guidata è di 5 euro a persona. È necessaria la prenotazione chiamando il numero di telefono: 055 2756444 nei giorni lunedì, martedì e giovedì, ore 9-13; mercoledì e venerdì, ore 9-17.  E’ possibile scrivere alla email: edu@sma.unifi.it.

La villa è di proprietà della Regione Toscana e rientra nel Sistema Museale d’Ateneo dell’Università di Firenze.

 

A Lucca un corso ITS per formare tecnici per la valorizzazione del patrimonio culturale della moda

Entro il 16 novembre sarà possibile iscriversi al corso ITS biennale per tecnico della valorizzazione del patrimonio culturale della moda. Una figura con competenze digitali che sia in grado di creare pacchetti turistici esperienziali legati al settore della moda, con particolare riferimento alle produzioni seriche, di tessuti di alta qualità e alla riscoperta delle tecniche produttive tradizionali e artigianali, anche in ottica di economia circolare. Un tecnico in grado di comunicare e promuovere le attività tramite strumenti di marketing, web marketing e social media marketing. Alla conclusione del biennio l’allievo otterrà la qualifica di tecnico superiore per la promozione e il marketing delle filiere turistiche e delle attività culturali (Ambito 5 Turismo e attività culturali – Figura 5.1.1 dell’allegato E – Decreto Interministeriale 05/02/2013). il corso è cofinanziato dalla Regione Toscana e rientra nell’ambito di Giovanisì (www.giovanisi.it), il progetto per l’autonomia dei giovani. Il percorso formativo è organizzato dalla Fondazione Istituto Tecnico Superiore Turismo, Arte e Beni Culturali (ITS TAB) che è capofila dell’ATS costituita con la Fondazione Istituto Tecnico Superiore MITA – Made in Italy Tuscany Academy. La figura tecnica che sarà formata avrà quindi conoscenze e competenze tecniche e tecnologiche altamente specialistiche e con un elevato livello professionale nell’area delle tecnologie innovative per le attività culturali e il turismo, tale da consentire un efficace e rapido inserimento nel mercato del lavoro locale, nazionale e internazionale.  Il corso si svolgerà presso Fondazione Campus Lucca
Via del Seminario Prima, 790, Monte San Quirico a Lucca. Previsti lunghi stage in aziende e istituzioni.

Per informazioni:

Fondazione ITS TAB
Via di Capaccio, 1
50123 Firenze
Tel. 055.2616051
e-mail: info@fondazionetab.it
sito web: www.fondazionetab.it

Fondazione ITS MITA
Castello dell’Acciaiolo, Via Pantin
50018 Scandicci – Firenze
Tel. 055.9335306
e-mail: info@mitacademy.it
sito web: www.mitacademy.it

Fondazione Campus Lucca
Via del Seminario Prima, 790, Monte San Quirico – Lucca
Tel. 0583.333420
e-mail: segreteriaits@fondazionecampus.it
sito web: www.fondazionecampus.it

A Firenze torna la Fiera Internazionale della Ceramica . Appuntamento Il 2 e 3 ottobre in piazza Santa Croce

Torna a Firenze in piazza Santa Croce la Fiera Internazionale della Ceramica, giunta alla 22esima edizione. Nei giorni di sabato 2 e domenica 3 ottobre, dalle 10 alle 19. La manifestazione è organizzata dall’Associazione di Ceramisti Arte della Ceramica e dall’Associazione La Fierucola per avvicinare sempre di più il pubblico a questa antica arte. Saranno oltre 80 gli artisti della ceramica contemporanea provenienti da tutta Europa che presenteranno le loro creazioni in maiolica, porcellana, grès, raku ed altre lavorazioni. Tra le novità di questa edizione il trekking urbano e le visite guidate, che saranno gratuite e svolte nel rispetto delle norme anti-covid, alla scoperta di siti specifici con importanti opere di arte ceramica come tabernacoli, targhe, opere murarie.  Gi itinerari comprendono anche visite alle botteghe artigiane e a musei dedicati al mondo della ceramica per entrare nei  quali è necessario il green pass. E’ stata anche realizzata una mappa dei luoghi dell’arte ceramica grazie al contributo del Comune di Firenze. Una iniziativa promossa da Feel Florence, portale turistico ufficiale del Comune e della Città Metropolitana di Firenze.  Per iscrizioni scrivere via whatsapp o chiamare il numero 3470492630 oppure inviare una mail a s.barsi@hotmail.com.

I prossimi eventi dedicati all’artigianato artistico. Per ripartire insieme

A causa della pandemia molti eventi dedicati all’artigianato artistico in programma nel 2020 sono stati rinviati o si sono tenuti con modalità diverse; molti si sono svolti on line o con edizioni organizzate in modo conforme alle normative anti-contagio.  Vediamo quali sono le novità che ci aspettano nei prossimi giorni, che testimoniano il grande dinamismo che sta caratterizzando questo settore.

Artex, nel suo sito www.artour.it ha lanciato una serie di itinerari alla scoperta dei borghi dell’artigianato. Località bellissime della Toscana che si caratterizzano per la presenza di un ricco patrimonio storico artistico e di importanti tradizioni artigianali, con laboratori da visitare come : Anghiari in provincia di Arezzo, Pitigliano e Sovana in Provincia di Grosseto, Pietrasanta in Provincia di Lucca e Volterra in provincia di Pisa. Per informazioni: www.artour.it, il sito di Artex dedicato all’artigianato e al turismo in Toscana.

A Montelupo Fiorentino è stata rinviata al 2021 la Festa della Ceramica, ma è sempre possibile percorrere i suggestivi itinerari turistici della strada della ceramica  ;  percorsi nella natura e nell’arte, che attraversano un bellissimo territorio, vicino Firenze, alla scoperta dell’antica tradizione della maiolica fiorentina e delle botteghe artigianali. Per tutti i dettagli visitare il sito www.stradaceramica.it

A Faenza si è appena conclusa con grande successo Made in Italy, la mostra-mercato della ceramica italiana, ideata per sostituire Argillà il Festival della Ceramica internazionale, rimandato alla primavera 2021.

A Nove, in provincia di Vicenza, si terrà dal 9 al 13 settembre Portoni Aperti , Festa della Ceramica giunta alla 23-esima edizione. Come ogni anno presenta un ricco programma di mostre, laboratori, incontri culturali e visite alle botteghe. Per tutte le informazioni è possibile consultare il sito www.festadellaceramica.it, oppure contattare : info@festadellaceramica.it, 3204794986, 0424597550 int.5.

A Firenze, dal 17 al 20 settembre si terrà al Giardino Corsini di via della Scala Artigianato e Palazzo, una mostra con artigiani di grande tradizione, tra cui : ceramisti, molatori del vetro, sbalzatori dell’argento, orafi, intagliatori, restauratori, sarti, intrecciatori della paglia. Una sezione della manifestazione è dedicata ai giovani talenti. In programma mostre ed eventi . Informazioni sul sito www.artigianatoepalazzo.it e ai recapiti dell’organizzazione 055 2654588.

Sabato 3 e domenica 4 ottobre in Piazza Santa Croce a Firenze si terrà la Fiera della Ceramica, con ceramisti provenienti anche dall’estero, con un altissimo livello stili e metodi di lavorazione. Per informazioni: fieradellaceramica@gmail.com  347 741 6184