La Scuola di Ceramica di Montelupo Fiorentino

La Nuova Scuola di Ceramica e delle Arti Applicate di Montelupo Fiorentino è parte sostanziale del Centro Ceramico Sperimentale.  Lo scopo dei suoi percorsi didattici è quello di formare nuovi professionisti nel settore ceramico e in quello artigianale. Una vera e propria scuola che si propone di diventare un luogo in cui tradizione e innovazione si uniscono consentendo agli allievi di acquisire importanti competenze sia degli aspetti artistici che delle lavorazioni tecniche. La scuola, situata a Montelupo Fiorentino, centro storicamente noto per la produzione ceramica, offre differenti tipologie di corsi strutturati per differenti livelli di apprendimento, in modo tale che si possano acquisire gradualmente tutte le competenze necessarie per operare nel settore ceramico e in altri settori artigianali. Questa istituzione opera dal 1983 e ha oltre 1.000 metri quadri di laboratori.  I corsi in programma sono rivolti ad allievi con differenti livelli di conoscenza, dall’hobbista al principiante, dall’intermedio all’avanzato.

Per chi vuole avvicinarsi al mondo ceramico in modo professionale e, gradualmente, trasformare questa passione in un vero e proprio mestiere, la Nuova Scuola di Ceramica e delle Arti Applicate ha pensato ad un percorso graduale e professionalizzante costituito da livelli diversificati di corsi che permetteranno agli allievi di approfondire tecniche e tecnologie o aggiornare il proprio bagaglio professionale.

È possibile, quindi, partecipare ai corsi professionali suddivisi per:

principianti – per chi è alla prima esperienza con la ceramica,

intermedio – per chi ha già avuto esperienze, anche ridotte, con la ceramica,

avanzato master e workshop – per professionisti del settore ceramico e/o di altri settori come designers, architetti ecc. che vogliano approfondire specifiche tematiche del settore ceramico e artigianale.

Ecco il link al programma completo dei corsi: http://www.centroceramicosperimentale.it/formazione-2

Per appuntamenti e per visitare la Nuova Scuola di Ceramica e delle Arti Applicate chiamare lo 0571 1590007.

Gli orari di apertura del Centro sono:

Dal Lunedì al Venerdì 8.30 – 13.00
Martedì e Giovedì 14.30 – 17.30

www.centroceramicosperimentale.it

Per informazioni chiamare al 0571 1590007 o scrivere a info@scuolaceramica.com

Liceo Artistico Duccio di Buoninsegna di Siena

Il Liceo Artistico “Duccio di Buoninsegna”, unico per la provincia di Siena, discende dall’Accademia di Belle Arti inaugurata il 16 Settembre 1816 sulla base di un decreto esecutivo emanato dal Granduca di Toscana Ferdinando III.

L’istituzione nasce dall’ impulso e l’interessamento di un pittore molto apprezzato: Giuseppe Colignon, che ne diventa il primo Direttore e  vi rimane 11 anni. La sua importanza cresce durante il secolo XIX, fino a quando il Direttore Luigi Mussini, nella seconda metà dell’800, ne organizza l’insegnamento secondo il canone dell’antica “bottega” rinascimentale suscitando l’ammirazione internazionale e permettendo alla scuola di avere rapporti con artisti di fama internazionale quali, per esempio Ingres o D’Azeglio.

Durante questo felice periodo la didattica è arricchita dal contributo di numerosissimi artisti quali Francesco Nenci, Giuseppe Pianigiani, Angelo Visconti, Amos Cassioli, Giorgio Bandini, Cesare Maccari, Alessandro Franchi, Gaetano Marinelli, Riccardo Meacci, Cristiano Banti e  Arturo Viligiardi.

L’Accademia è visitata da numerosi artisti italiani e stranieri che ne vivacizzano l’insegnamento, mentre i cittadini senesi più abbienti la arricchiscono con donazioni formando quel ricco patrimonio bibliografico e figurativo che, in parte, è andato a costituire il nucleo principale della Pinacoteca Nazionale di Siena.

Nel 1893 Alessandro Franchi risulta essere Direttore del Regio Istituto Provinciale d’Arte di Siena e esso rimarrà, con questa struttura, fino alla prima guerra mondiale.

Nel 1932  la scuola, con un decreto ministeriale, prende il nome di istituto Provinciale d’Arte di Siena, il Direttore è l’architetto  futurista Virgilio Marchi che ne consacra la rinascita rendendola molto simile a quella attuale.

Nel 1959 l’Istituto diventa Istituto Statale d’Arte “Duccio di Buoninsegna”, sotto la direzione dell’architetto Primo Giusti. Da allora, figure carismatiche quali Enzo Carli, Otello Chiti, Plinio Tammaro, si avvicendano nella Presidenza e nella Direzione dell’Istituto.

Dal 4/02/2010 la riforma Gelmini ,di fatto, trasforma questa lunga esperienza professionale in Liceo Artistico.

Il percorso del liceo artistico è indirizzato allo studio dei fenomeni estetici e alla pratica artistica. Favorisce l’acquisizione dei metodi specifici della ricerca e della produzione artistica e la padronanza di linguaggi e tecniche relative. Fornisce allo studente gli strumenti necessari per conoscere il patrimonio artistico nel suo contesto storico-culturale e per coglierne appieno la presenza e il valore nella società odierna. Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità e a maturare le competenze necessarie per dare espressione alla propria creatività e capacità progettuale . Il biennio iniziale ha lo scopo di  far conoscere e sperimentare strumenti e tecniche specifiche dei tre indirizzi presenti nel triennio successivo: Architettura e Ambiente, Arti figurative bidimensionali e tridimensionali e Design della Ceramica.  Nell’istituto, compreso nel Istituto Piccolomini, si trovano una importante gipsoteca ed una pinacoteca.

Liceo Artistico Duccio di Buoninsegna

Piazza Madre Teresa di Calcutta n° 2

53100 Siena

Centralino 0577 281223

liceoartisticosiena@gmail.com

www.liceoartisticosiena.com

Liceo Artistico Statale di Firenze e Sesto Fiorentino

Il Liceo Artistico Statale di Porta Romana e Sesto Fiorentino, già Istituto d’Arte, è nato nel 1869 nel quartiere di Santa Croce di Firenze come “Scuola di intagliatori in legno, Ebanisti e Legnajuoli”, poi divenuto nel 1880 “Scuola professionale di Arti Decorative e Industriali”, si trasformò nel 1919 in una scuola che potesse rispondere alle richieste del territorio e del mercato del lavoro nel campo della formazione culturale, artistica e tecnica. L’istituto si è sempre caratterizzato per vivacità sul piano culturale e didattico. La sede attuale, a Porta Romana, è ubicata nelle ex scuderie di Palazzo Pitti ed ospita una gipsoteca con molti calchi di opere scultoree antiche e rinascimentali, e una biblioteca con un ricco patrimonio di testi sulle arti applicate.  Numerosi artisti, decoratori, scenografi, architetti e designers, stilisti di moda e costumisti, hanno studiato e insegnato nella antica Scuola di Arti Decorative a Santa Croce o, negli anni successivi, nell’Istituto Statale d’Arte di Porta Romana, per citare alcuni nomi: Sandro Chia, Galileo Chini, Fernando Farulli, Marcello Guasti, Leonardo Mattioli, Ottone e Bruno Rosai, Armando Spadini, Giuliano Vangi, Lucio Venna, lo stilista Enrico Coveri, il regista Franco Zeffirelli, le costumiste Anna Anni e Gabriella Pescucci, premio Oscar nel 1994 per il film “L’età dell’innocenza”. Ha una sede associata che si trova a Sesto Fiorentino, nata nel 1873 per formare lavoratori per la Manifattura Ginori e per il distretto ceramico.

Il Liceo attualmente offre otto indirizzi di studio: Arti Figurative ( Pittura e Scultura), Arti Grafiche, Design Arredamento, Design Moda, Design Oreficeria, Design Ceramica, Design Grafica, Audiovisivo e Multimediale.

L’offerta didattica si completa con corsi di perfezionamento post diploma biennali. L’Istituto comprende un’Agenzia Formativa che organizza corsi di formazione e corsi per adulti.

Per informazioni;

Contatti

LICEO ARTISTICO STATALE

Sede di Firenze: Piazzale Porta Romana, 9
50125 – FIRENZE
TEL.: 055 220521
Mail: fisd03000l@istruzione.it

Sede Associata di Sesto Fiorentino: Via Giusti, 31
50019 – Sesto Fiorentino (FI)
Tel.: 055 4489004

www.artisticofirenze.edu.it