Milica Popovic

La Maestra artigiana Milica Popovic nasce il 1967 a Belgrado, Yugoslavia. Nel luglio 1993 si laurea in Tecnologia presso l’università di Belgrado con l’equipollenza all’università di Milano. Nello stesso anno lascia il paese di origine e si reca nella città d’arte Firenze dove comincia una vita nuova. Percorso intenso di integrazione nel mondo lavorativo, spaziando dalle varie realtà, le aiuta ad esprimere la sua parte creativa facendo i primi passi nel mondo del restauro come allieva prima, e come insegnante poi, presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze. Tutto ciò l’ aiuta a scoprire  l’amore per l’arte e  il recupero del patrimonio artistico e umanistico.

Nel aprile 1998 viene riconosciuta dal Ministero dei Beni Culturali restauratrice di libri antichi presso l’Istituto per la Patologia di libro “Alfonso Gallo” di Roma.  Nel marzo 1999 nella Bottega dei Artisti nello storico palazzo di Piazzale Donatello, 29 a Firenze dà vita all’Incunabolo, il suo piccolo gioiello.

L’attività a cui si dedica con  autentica passione Milica Popovic nel suo laboratorio è la cura e il recupero dei manoscritti  e degli incunaboli, dei codici e dei libri a stampa antichi e rari, dei documenti archivistici e librari, fino a restituire  vita  e presenza ad  un materiale prezioso ma condannato all’oblio.Tra le sue esperienze lavorative i  30 Codici appartenenti al Fondo di Galileo Galilei della Biblioteca Nazionale, ha collaborato con l’Archivio Storico dell’ Opera di Santa Maria Del Fiore di Firenze dall’anno 2002 ad oggi. Docente all’Accademia di Brera di Milano nella durata di tre anni 2013/2017