Nadia Presenti

Nadia Presenti nel 1991 si è diplomata con la qualifica di Restauratore per i Beni Culturali presso il corso quadriennale di Formazione Professionale della Regione Toscana. Dal 1991 lavora come professionista per musei comunali e statali, enti pubblici ed ecclesiastici. Come esperta d’arte è Perito e Ctu del Tribunale di Arezzo. È autrice di numerose pubblicazioni sulla conservazione dei dipinti. Esegue lavori per le Soprintendenze di Siena e Arezzo, Modena e Pisa; in particolare dipinti di A. Lorenzetti, Dietisalvi di Speme, Segna di Bonaventura, Taddeo di Bartolo, Sano di Pietro, B. Gozzoli, Cosmè Tura, Filippino Lippi, Brescianino, R. del Ghirlandaio, Vasari, Beccafumi, Sodoma, ecc. Lo Studio è specializzato nella conservazione e nel restauro dei dipinti su tela, su tavola, statue lignee. Lo Studio ha particolarmente sviluppato la tecnica del sottovuoto, ha brevettato attrezzature computerizzate per il controllo della temperatura applicata ai dipinti. Nel 2005, ha ricevuto il Diploma di Merito dalla C. C. I. A. A. di Arezzo. Nel 2015, ha ricevuto il riconoscimento di “Maestro Artigiano Toscano” dalla Regione Toscana e dalla C. C. I. A. A. di Arezzo. Nel 2003 e 2006, tiene un corso sulla conservazione delle opere d’arte presso il Liceo Artistico di Arezzo “Piero della Francesca”.

Antonio Abussi

Il Maestro Artigiano Antonio Abussi fin dall’inizio della sua attività ha conseguito importanti riconoscimenti sia per la sua attività artistica che per quella di insegnante. Oltre alle lavorazioni ceramiche Antonio Abussi insegna le principali tecniche artistiche. Ha esposto in mostre in diverse città e ha vinto a Spoleto la Medaglia d’Oro per la migliore produzione di ceramica artistica. La sua è una delle botteghe artigiane selezionate dal Comune di Firenze. Da sempre si distingue per il suo impegno sociale in tante iniziative e per le sue attività di restauratore.  E’ Maestro d’Arte  specializzato nella lavorazione e decorazione ceramica. E’ un esperto restauratore di terrecotte, ceramiche, porcellane, gessi, stucchi e scagliola. La bottega del Maestro Abussi, dove si svolgono i corsi, è in via degli Artisti 14 nero, all’incrocio con via Masaccio, all’altezza del Villino degli Artisti Bed and Breakfast dove possono soggiornare i corsisti. Vengono organizzati corsi e lezioni anche con l’Associazione delle Arti Femminili.

Massimo Bonino

Il Maestro artigiano Massimo Emilio Armando Bonino, nato nel 1958 a Lucca, si è diplomato al Liceo Artistico Statale della sua città natale nel 1975.  Nel 1980 ha conseguito il diploma di specializzazione per il restauro di “dipinti su tela e tavola” presso la Scuola di Alta Formazione dell’Opificio delle Pietre Dure e Laboratori di Restauro di Fortezza da Basso in Firenze, sotto la direzione del Prof. Umberto Baldini. Dal 1981 esercita la professione di restauratore prestando la propria opera per il Ministero dei Beni Culturali, Ministero degli Interni, Comune di Lucca, Fondazioni ed Enti di Istituti di Credito, Club privati (Rotary International, Lions, Amici dei Musei, etc.) oltre a gallerie antiquarie e collezionisti privati italiani e francesi.

Molti dipinti, appartenenti a famose Chiese lucchesi (S.Frediano, S.Maria Forisportam, S.Francesco, S.Romano, S.Giovanni, Duomo di S.Martino, ecc.) e della provincia, del museo statale di Palazzo Mansi, del Museo Guinigi, dell’Arcivescovato di Lucca, sono stati oggetto della sua opera di restauro conservativo. Ha lavorato su opere di autori come Alessandro Botticelli, Guercino, Guido Reni, Girolamo Scaglia, Giovan Domenico Lombardi, Pompeo Batoni, Pietro Paolini, Magnasco, Giovanni Bellini, Marco Ricci, Pier Francesco Mola, Jacopo Ligozzi, Giovanni Stradano, Pietro Longhi, Giovanni Fattori, Telemaco Signorini, Lucio Fontana, Giuseppe Maria Crespi, Domenico Creti, Francesco Vanni, Matteo Rosselli, ecc.

Massimo Bonino, dal 1994, è Consulente Tecnico d’Ufficio per il Tribunale di Lucca per quanto riguarda le opere d’arte dipinte mobili. Come volontario ha organizzato e coordinato, in occasione del terremoto di Assisi, una piccola equipe di specialisti che si sono adoperati, per alcuni giorni, al recupero dei frammenti degli affreschi della Basilica di S.Francesco nei momenti immediatamente successivi alla catastrofe.  Ha partecipato, quale relatore, a numerosi incontri, organizzati dal Ministero degli Interni, con Associazioni di volontariato quale specialista per il recupero dei beni culturali mobili in condizioni di calamità naturali.

Da oltre venti anni collabora con l’I.S.A. “Passaglia” di Lucca organizzando stages formativi presso il proprio laboratorio per gli studenti del 4° anno. Nel 2009 è stato insignito del “Premio Speciale” dalla Camera di Commercio di Lucca;  nel 2014 è stato riconosciuto come “Maestro Artigiano” dalla Commissione Regionale per l’Artigianato. Nel 2015 l’Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte lo ha nominato “Artigiano OMA” e nel 2017  è stato insignito del “Premio per la Fedeltà al Lavoro e del Progresso Economico 2016” dalla Camera di Commercio di Lucca.

Orna Bachar

La maestra d’arte Orma Bachar mantiene in vita una tradizione legata al restauro dei tappeti iniziata a Genova nel 1918 da Alberto Meschoulam nato ad Istanbul, imparando i segreti di questo mestiere dalla famiglia di suo marito Benedetto Bumaguin, nipote di Meschoulam. Il laboratorio si trova nel centro storico di Pietrasanta, un luogo in cui  Orma Bachar offre la sua alta professionalità nel restauro, nella conservazione e nel lavaggio di queste vere e proprie opere d’arte tradotte in tappeto, kilim e arazzi. All’interno del laboratorio si eseguono workshop, rivolti sia ai bambini che agli adulti, che introducono alle prime fasi della creazione di un tappeto. Viene tenuto un corso teorico e pratico annuale sul restauro dei tappeti, suddiviso in tre livelli. Il Maestro Artigiano Orna Bachar nel 2019 ha ricevuto  dalla CNA di Lucca una targa di riconoscimento per i 100 anni di tradizione e collabora con la CNA di Massa per il corso di apprendistato sartoriale.

Giuliano Merlini

Giuliano Merlini, Maestro Artigiano nella costruzione di strumenti musicali, ha costruito il suo primo strumento all’età di 16 anni da autodidatta. A 17 anni ha frequentato un corso per la costruzione delle chitarre classiche organizzato dal Comune di Firenze con la collaborazione del M” Liutaio Carlo Vettori. Nel 1987 diviene allievo del Maestro Liutaio Renato Scrollavezza presso il Conservatorio ” Arrigo Boito ” di Parma. Completati gli studi lavora per due anni nel laboratorio di ” Arte Liutaria ” dove approfondisce la conoscenza delle varie scuole Italiane ed Estere. Nel 1994-20O1-2OOZ tiene deicorsidi Liuteria a Ortonovo ( La Spezia ). Nel 2015 ha fondato la scuola di liuteria” Bottega Scuola per L’Artigianato Liutario “. E’ stato riconosciuto dalla Regione Toscana ” Maestro Artigiano Toscano “nel 2015 e dal 2016 è nell’ albo ” esercizi storici “del Comune di Bagno a Ripoli.Nel 2OL7 è stato riconosciuto e accreditato come Maestro Artigiano Bottega Scuola dalla Regione Toscana. Ha partecipato a numerose esposizioni ed è presente in pubblicazioni e cataloghi.