A Firenze un corso per Tecnico del Restauro di Beni Culturali ad indirizzo Materiali Lignei

L’Agenzia Formativa Ambiente Impresa, in associazione temporanea d’impresa con la Scuola Professionale Edile e Ctp di Firenze, CNA Formazione e l’impresa Giuseppe Bartoli S.r.l, organizzano un corso di formazione per ottenere la qualifica di Tecnico del Restauro di Beni Culturali (Tecnico Esperto) indirizzo Manufatti scolpiti in legno; arredi e strutture lignee. Il corso è gratuito perchè finanziato con fondi europei dalla Regione Toscana, nell’ambito del progetto GiovaniSi  E’ destinato a giovani che desiderano inserirsi nel mondo del lavoro ed i posti sono 15. Per accedere al corso è necessario risiedere in Italia; avere un’età pari o superiore ai 18 anni; non avere nessun contratto di lavoro (disoccupati/e, inattivi/e,); essere in possesso del diploma scuola secondaria superiore o di titoli equipollenti. Prevede  2700 ore totali, di cui 577 ore di aula/teoria, 1313 ore di pratica/laboratorio e 810 ore di stage in aziende del settore. Le lezioni si svolgeranno fra le 8:30 e le 18:00 dal lunedì al venerdì dal mese di marzo 2024 a quello di marzo 2027. Il corso si svolgerà principalmente presso Villa Della Petraia a Firenze in via della Petraia, 40 (zona Castello), e presso i cantieri di restauro ed i laboratori che saranno individuati in seguito. Le domande potranno essere inoltrate accedendo al link https://accorcia.to/3eij oppure consegnate a mano presso Ambiente Impresa scarl via villa Demidoff 48/52 Firenze dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13
La domanda di iscrizione potrà essere scaricata dal sito www.ambienteimpresa.net o reperita presso i Centri per l’Impiego. Le iscrizioni sono aperte fino al 1 marzo 2024 ore 13.00.

Per maggiori informazioni contattare Ambiente Impresa via villa Demidoff 48/52 Firenze. Dal lunedì al venerdiì dalle 9 alle 13- Tel 055 3218745- vdellavolpe@ambienteimpresa.net

Contributi a fondo perduto. Al via il nuovo bando del Ministero della Cultura per favorire la transizione digitale

Il Ministero della Cultura ha pubblicato un avviso pubblico per l’erogazione di contributi a fondo perduto a favore di micro e piccole imprese, enti del terzo settore e organizzazioni profit e no profit, operanti nei settori culturali e creativi per favorire l’innovazione e la transizione digitale. L’incentivo è stato denominato: “Transizione digitale organismi culturali e creativi” (TOCC). Le risorse messe a disposizione ammontano a 115 milioni di Euro e sono finanziate dall’Unione Europea nell’ambito del Progetto Next Generation EU, con i fondi del PNRR – Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. L’avviso pubblico ha come obiettivo quello di favorire l’avanzamento del livello di maturità tecnologica delle organizzazioni culturali e creative italiane e renderle competitive a livello internazionale.

L’agevolazione prevista è pari al 80% dei costi ammessi, fino ad un massimo di 75.000 euro. La domanda potrà essere presentata a partire dalle ore 12:00 del 3 novembre 2022 ed entro e non oltre le ore 18:00 del 1° febbraio 2023 esclusivamente attraverso il sito www.invitalia.it.

I settori coinvolti sono i seguenti:

Musica
Audiovisivo e radio
Moda
Architettura e design
Arti visive
Spettacolo dal vivo e festival
Patrimonio culturale materiale e immateriale
Artigianato artistico
Editoria, libri e letteratura
Area interdisciplinare (per chi opera in più di un ambito di intervento tra quelli elencati).

Attività previste dal bando:

  • creazione di nuovi prodotti culturali e creativi per la diffusione live e online
    diffusione dei prodotti culturali verso un nuovo pubblico (diminuzione del divario territoriale, raggiungimento categorie deboli) e verso l’estero;
  • attività per la fruizione del proprio patrimonio attraverso piattaforme digitali e nuovi format narrativi
    digitalizzazione del proprio patrimonio con obiettivo di conservazione, maggiore diffusione, condivisione
    incremento del crowdsourcing e sviluppo di piattaforme open source per la realizzazione e condivisione di progetti.

Per informazioni scrivere a:

Artex : artex@artex.firenze.it telefono: 055.570627

L’avviso pubblico è online:

Sul sito istituzionale del Ministero della Cultura: https://cultura.gov.it/
Sul sito istituzionale della DGCC: https://creativitacontemporanea.beniculturali.it
Sul sito di Invitalia: https://www.invitalia.it

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero verde 848.886.886 oppure accedere al sito web https://www.invitalia.it/contatti