A Firenze una mostra dedicata all’arte della calligrafia cinese. Inaugurazione il 2 luglio

Artex, in via Giano della Bella 20, ospiterà dal 2 al 15 luglio la mostra “Est e Ovest, passato e presente – Zhang Aiguo e Silvio Ferragina”. Un percorso espositivo concepito come un viaggio alla scoperta della millenaria arte della calligrafia cinese e delle sue declinazioni contemporanee, attraverso le opere di due artisti: il cinese Zhang Aiguo e l’italiano Silvio Ferragina, che trovano nella calligrafia cinese la loro massima forma di espressione e un fertile terreno di scambio. Le opere qui esposte sono infatti caratterizzate da una continua osmosi tra forme e contenuti, tanto orientali quanto occidentali. In particolare, nella serie “Omaggio ai maestri del Rinascimento – Dante, Boccaccio, Petrarca, Leonardo, Michelangelo e Raffaello” (2024), realizzata per questa mostra, Zhang Aiguo presenta opere dalle forme squisitamente calligrafiche in caratteri cinesi ma ispirate alla cultura italiana e alla città di Firenze. Allo stesso modo, Silvio Ferragina, nella sua serie inedita “Il viaggio. Laddove la calligrafia incontra Dante e Botticelli” (2024), utilizza delle stampe del Botticelli che illustrano alcuni canti della Divina Commedia, accompagnando la parte figurativa alla scrittura di alcune terzine dantesche trascritte in cinese. In questa mostra la calligrafia diventa dunque punto di contatto e terreno di dialogo tra Oriente e Occidente e tra passato e presente, unendo dunque coordinate spaziali e temporali e travalicando ere e confini.

 

“Est e Ovest, passato e presente – Zhang Aiguo e Silvio Ferragina

2-15 luglio 2024 lun.-ven. 9.00-13.00 e 14.00-18.00. Presso Artex  c/o Officina Creativa Lab – Il Conventino fuori le Mura, Via Giano della Bella 20, Firenze

  • Il 02 Luglio alle ore 16.00 sarà organizzata una performance dal vivo di calligrafia in caratteri cinesi.

Due studenti del Liceo Artistico Cecioni di Livorno premiati per i loro disegni di etichette di vino per la Coppa Barontini

Giovedi’ 6 giugno al Silos Granario di Livorno si è svolto l’evento conclusivo del concorso grafico “progetta l’etichetta della Barontini”. La Coppa Barontini è una gara remiera di Livorno molto partecipata, nella quale gli equipaggi degli storici quartieri cittadini si sfidano su gozzi lungo i fossi Medicei. Si svolge nel mese di giugno e tra i premi vi sono anche importanti bottiglie di vino .  Hanno partecipato al concorso grafico per le etichette delle bottiglie in premio, organizzato in collaborazione con il Consorzio di tutela del Morellino di Scansano ed Enoturistica,  studentesse e studenti di alcuni licei artistici. La giuria del concorso grafico ha dichiarato vincitori due studenti del Liceo Artistico Francesco Cecioni di Livorno : Dario Cassarino della 2BLA e Gaia Diamanti della (3ALA. La loro etichetta è stata prodotta per la versione magnum del Morellino di Scansano donata alle imbarcazioni vincitrici della competizione.

 

Aperte le iscrizioni a Ceramic Futures. Un corso on line gratuito per i ceramisti

Sono aperte le iscrizioni a Ceramic Futures – Business e tecnologie per le imprese ceramiche, un corso gratuito rivolto ai ceramisti italiani che ha l’obiettivo di fornire agli artigiani e alle loro imprese gli strumenti necessari per sviluppare il proprio business in modo efficiente. Il corso prevede 11 webinar totalmente gratuiti che verranno erogati attraverso la piattaforma online Zoom. Gli appuntamenti si svolgeranno ogni martedì e giovedì nel periodo che va dal 14 maggio al 20 giugno (fatta eccezione per giovedì 30 maggio).

Per iscriversi è necessario compilare il modulo di iscrizione online:

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CORSO

Il termine ultimo per la presentazione delle candidature è lunedì 13 maggio 2024. Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di frequenza.

Il corso è rivolto a:

  • imprese dell’artigianato artistico e tradizionale, in particolare ceramisti;
  • start-up artigiane (imprese tra 0 e 5 anni);
  • designer, creativi digitali e architetti interessati al settore della ceramica;
  • studenti e giovani del settore creativo.

A tenere gli webinar ci saranno professionisti ed esperti di vari settori, i quali cercheranno di rendere gli incontri interattivi attraverso apposite sessioni Q&A. Il corso toccherà vari punti: l’importanza della tecnologia e dell’innovazione applicate al saper fare dell’artigianato tradizionale, ma anche il crescente valore della sostenibilità e un focus particolare sullo sviluppo di management e capacity building per micro, piccole e medio imprese.

Per conoscere meglio il calendario degli incontri digitali, i requisiti necessari per partecipare, le finalità del progetto e le modalità di iscrizione consulta la guida alla compilazione della candidatura.

CLICCA QUI PER SCARICARE LA GUIDA

Alla Mostra Internazionale dell’Artigianato un ricco programma di laboratori con i Maestri Artigiani

Si chiama Arti e Mestieri Lab il ciclo di sette laboratori didattici rivolti a adulti e ragazzi in programma alla Mostra Internazionale dell’Artigianato di Firenze, alla Fortezza da Basso. Lo scopo è  avvicinare il grande pubblico alle preziose lavorazioni artigianali tradizionali: dall’oreficeria alla ceramica, dall’intaglio del legno alla creazione di maschere, fino ad arrivare alla cartapesta e al feltro creativo.  I laboratori sono aperti a tutti su prenotazione e gratuiti per il pubblico di MIDA. Si svolgeranno dal 25 aprile al 1° maggio, presso le stanze della Palazzina Lorenese che guardano la Polveriera.

Per prenotazioni: www.eventbrite.com/cc/arti-e-mestieri-lab-3266119

Il calendario completo dei laboratori:

  • GIOVEDÌ 25 APRILE, ORE 10.30  –  12.30 Preziose tessiture, a cura del Maestro Artigiano Andrea Amerighi. L’antica tecnica orafa di decorazione con i fili metallici.
  • GIOVEDÌ 25 APRILE, ORE 15.30 – 17.30 Intrecci di fili, a cura del Maestro Artigiano Andrea Amerighi. Fili e lamine possono rendere attuali ed unici gioielli tradizionali.
  • SABATO 27 APRILE, ORE 10.30 – 12.30 La tecnica ceramica del colombino, a cura dei Maestri Artigiani Sandra Pelli e Stefano Giusti, dello Studio Ceramico Giusti.
  • SABATO 27 APRILE, ORE 15.30 – 17.30 Il bassorilievo in ceramica, a cura dei Maestri Artigiani Sandra Pelli e Stefano Giusti, dello Studio Ceramico Giusti.
  • DOMENICA 28 APRILE, ORE 10.30 – 12.30 Intaglia un fiore, a cura del Maestro Artigiano Omero Soffici. Laboratorio di intaglio di un elemento decorativo a forma di fiore.
  • DOMENICA 28 APRILE, ORE 15.30 – 17.30 Crea il tuo portatovagliolo, a cura del Maestro Artigiano Omero Soffici. Laboratorio di intaglio.
  • LUNEDÌ 29 APRILE, ORE 10.30  –  12.30 Il trucco della maschera, a cura del Maestro Artigiano Gherardo Filistrucchi.
  • MARTEDÌ 30 APRILE, ORE 10.30  –  12.30 Cartapesta a calco. Dalla modellatura alla decorazione di creazioni in cartapesta, a cura della Maestra Artigiana Marzia Etna.
  • MERCOLEDÌ 1° MAGGIO, ORE 10.30 – 12.30 Laboratorio di feltro creativo, a cura di Diamantina Palacios.

Clicca qui per scaricare il programma completo dei laboratori.

Venite a visitare il Padiglione Cavaniglia a MIDA 2024  allestito e coordinato da Artex in accordo con Firenze Fiera, organizzatore di MIDA.  Troverete: spazi commerciali caratterizzati da produzioni  artigianali di tipo contemporaneo, con attenzione alla ricerca sia nella forma che nei materiali; mostre collettive nazionali e internazionali, di promozione e commercializzazione di prodotti delle creazioni contemporanee;
mostre d’immagine aventi come comun denominatore l’artigianato artistico.

 

MIDA 2024. I Maestri Artigiani protagonisti della 88° edizione della Mostra Internazionale dell’Artigianato

Mancano pochi giorni all’apertura della Mostra Internazionale dell’Artigianato di Firenze, che si svolgerà dal 25 aprile al 1° maggio. Una manifestazione ospitata nel cuore della città, alla Fortezza da Basso, che racchiude secoli di storia e tradizione. La manifestazione è promossa e organizzata da Firenze Fiera in collaborazione con le principali istituzioni e associazioni di categoria. Oltre ad ammirare le creazioni degli artigiani, provenienti da ogni parte del mondo, negli stand il programma della manifestazione prevede lavorazioni in diretta, laboratori con i Maestri Artigiani e convegni. Artex ha organizzato Laboratori gratuiti con i Maestri Artigiani toscani per adulti e ragazzi dedicati alla ceramica all’oreficeria, alla cartapesta, all’intaglio del legno alla creazione di maschere e attrezzi di scena. Artex curerà il padiglione dedicato all’Artigianato Contemporaneo, il Cavaniglia, presentando una selezione di proposte nazionali e internazionali. Novità assoluta dell’edizione 2024 di MIDA sarà la contemporaneità con la 9° edizione del Salone dell’Arte e del Restauro, il principale evento in Italia nel campo della conservazione, restauro e valorizzazione del patrimonio culturale artistico, che vedrà la partecipazione del Ministero della Cultura Italiana, di imprese, enti e di tutte le più importanti realtà legate al mondo dei beni culturali. Fra le varie iniziative del salone, in evidenza la Conferenza internazionale Florence Heri-Tech–The Future of Heritage Science and Technologies, polo di attrazione per studiosi, ricercatori ed esperti nell’ambito della Scienza e della Tecnologia applicate al Restauro dei Beni culturali. l padiglione Cavaniglia accoglierà i progetti selezionati per la valorizzazione dell’artigianato artistico internazionale, partendo proprio dalla Toscana. L’Archivio Storico della Regione Toscana in collaborazione con l’Archivio del Maggio Musicale Fiorentino ed il supporto organizzativo di Artex metterà in campo un evento dedicato ai mestieri artigiani per il teatro con la presentazione di pezzi storici dell’Archivio del Maggio, con particolare riferimento a quanto esposto nell’ambito della Mostra Internazionale dell’Artigianato del 1942 all’interno dei padiglioni dedicati a questo tema. Sul fronte dell’artigianato internazionale, grazie alla sinergia con la Camera di Commercio di Sharjah, le nuove tendenze del gioiello contemporaneo saranno rappresentate da 6 giovani designer donna provenienti dagli Emirati Arabi mentre il fascino secolare dell’artigianato cinese rivivrà grazie alla presenza di Zhejiang Natural Creations Cultural Creations Co. Ltd. Forte del successo delle ultime edizioni, in collaborazione con la Scuola le Arti Orafe (LAO) MIDA 2024 allestirà alla Polveriera un’area interamente dedicata alla formazione orafa presentando i lavori realizzati dagli studenti alla presenza dei docenti che insieme daranno dimostrazione pubblica di tecniche innovative di successo. Per sancire ancora una volta il connubio fra arte, artigianato e collezionismo, sulla scìa del successo dell’edizione 2023, torna Officina Bardini in Fortezza, la mostra allestita alla Sala Ottagonale, promossa e organizzata dal Comune di Firenze e MUS.E, Direzione Regionale Musei della Toscana, Museo e Galleria Mozzi Bardini e Università degli Studi di Firenze,. Sul fronte del ’gusto’ al piano attico del padiglione Spadolini verrà allestito per il secondo anno consecutivo uno spazio di Show Cooking a cura di Unicoop Firenze con dimostrazioni e degustazioni gratuite dell’eccellenza gastronomica italiana, in calendario il 27, 28 aprile e 1 maggio. L’edizione numero 88 si svolgerà per il secondo anno consecutivo in contemporanea con ABITA, la ‘mostra del vivere oggi’, organizzata da Sicrea Srl, dove, negli ampi spazi del padiglione Arsenale.

MIDA è la prima fiera artigiana d’Italia con, al suo attivo, oltre 400 espositori, provenienti da 28 paesi esteri su una superficie espositiva di 34mila metri quadrati e 65mila visitatori registrati nell’edizione 2023. Per una settimana Firenze ritorna a essere così capitale dell’artigianato, ma lo è già nei fatti perché nell’area fiorentina sono oltre 27.400 le imprese artigiane, mentre in tutta la Toscana sono quasi centomila, una grandissima tradizione che si coniuga con l’innovazione.

Per informazioni sulla Mostra e gli eventi andare sul sito https://mostrartigianato.it/

Per visitare MIDA 2024 è possibile prenotare prima il biglietto per evitare le code alle biglietterie al link: https://mostrartigianato.it/info-biglietti-orari

I Maestri Artigiani all’evento UPS Made in Italy Day a Prato

Sabato 20 aprile i Maestri Artigiani Ilaria Innocenti e Andrea Amerighi parteciperanno con le loro creazioni alla prima edizione di UPS Made in Italy Day a Prato. L’evento rientra nella programmazione della Giornata Nazionale del Made in Italy promossa dal Ministero delle Imprese.  La Maestra Artigiana modista creatrice di cappelli Ilaria Innocenti e il Maestro Artigiano Orafo Andrea Amerighi nella sessione mattutina dell’evento parleranno agli studenti delle scuole superiori delle loro attività nel settore dell’artigianato artistico.  UPS United Parcel Service, la multinazionale che opera nel settore delle spedizioni e della logistica, apre le porte del centro logistico in via Sabadell a Prato a studenti e aziende per una giornata dedicata alla valorizzazione dei prodotti italiani, con un focus sull’internazionalizzazione dell’artigianalità. Artex parteciperà con Sara Biagiotti del Comitato di Direzione, Responsabile economico finanziario, che interverrà ai lavori della sessione pomeridiana.
Per partecipare all’evento è possibile registrarsi al seguente link: https://bit.ly/49EeqNb

Ilaria Innocenti Maesta Artigiana

Andrea Amerighi Maestro Artigiano orafo

Artigianato in evoluzione. Un evento per la Giornata del Made in Italy al Conventino di Firenze

Artigianato in evoluzione. Prospettive e strumenti per il made in Italy” è un evento organizzato da Regione Toscana e Comune di Firenze presso il Conventino il 17 aprile alle ore 15, in via Giano della Bella 20 Firenze. L’evento, inserito nel calendario della Giornata del Made in Italy lanciata dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy, vuole essere un momento di incontro e confronto tra i vari attori pubblici e privati che operano nel settore, con la finalità di aprire una riflessione e raccogliere proposte anche alla luce delle novità introdotte dalla legge sul made in Italy.

La partecipazione all’evento è gratuita, registrandosi al link:

https://bit.ly/Artigianato_in_evoluzione

 

 

Gli itinerari della Strada della Ceramica di Montelupo Fiorentino

Montelupo Fiorentino, vicino Firenze, è una città che è legata alla lavorazione della ceramica fin dal 1400, grazie alla fiorente produzione della maiolica. La strada della ceramica di Montelupo nasce per far conoscere e valorizzare questa storia e molto altro. La strada della ceramica di Montelupo si configura come un sistema territoriale che si estende anche ad alcune porzioni dei comuni limitrofi (Capraia e Limite, Lastra a Signa e Montespertoli). Un sistema che coniuga l’arte ceramica con la ricettività turistica, gli aspetti culturali con un paesaggio tipicamente toscano, la valorizzazione di prodotti tipici con un ricco calendario di eventi. Un percorso ideale che collega il Museo della ceramica di Montelupo, le aziende produttrici di ceramica, la Scuola della ceramica, le associazioni che lavorano per tenere viva l’antica lavorazione e le scuole. Ancora oggi la ceramica è per Montelupo tratto distintivo, un elemento che caratterizza la vita della comunità, la cultura, il turismo ed ovviamente l’economia.  La strada è articolata in sei percorsi. Il primo è nel centro storico di Montelupo, con il bellissimo Museo della Ceramica. Gli altri cinque partono da Montelupo e raggiungono i centri limitrofi di Empoli, Lastra a Signa, Sammontana, Montespertoli, Capraia e Limite. Percorsi affascinanti, nella Toscana più autentica, che mostrano le bellezze artistiche dei Comuni attraversati, le aziende che ne hanno fatto grande la produzione, gli scenari incontaminati in cui la vita ha il ritmo lento della tradizione artigiana.

Per conoscere gli itinerari e scaricare la guida andare al link: https://www.stradaceramica.it/itinerari-della-ceramica/

Per maggiori informazioni contattare:

MONTELUPO INFOPOINT TURISTICO Corso G.Garibaldi, 35 – 50056 Montelupo Fiorentino (FI). Contatti: telefono +39 0571 51324 ufficioturistico@museomontelupo.it

 

I Maestri Artigiani protagonisti delle Giornate Europee dei Mestieri d’Arte

Si svolgeranno dal 2 al 7 aprile le Giornate Europee dei Mestieri d’Arte. I Maestri Artigiani toscani apriranno le loro botteghe e laboratori componendo un ricco programma di eventi gratuiti, per far conoscere al pubblico i mestieri d’arte. Il programma è curato da Artex, in collaborazione Unicoop Firenze. Il progetto sviluppa in Toscana l’iniziativa originariamente nata in Francia nel 2002 e promossa da INMA–Institut National des Metiers d’Art di Parigi, che propone ogni anno le Giornate Europee dei Mestieri d’Arte, dedicate di volta in volta ad un tema specifico. Il Tema del 2024 è “Di mano in mano”, la trasmissione dei saperi. Nella settimana dal 2 al 7 Aprile, in tutto il territorio Toscano, i Maestri Artigiani terranno gratuitamente laboratori, organizzeranno aperture straordinarie e visite in bottega. Inoltre, i sabato 6 aprile sono previsti cinque laboratori pratici gratuiti presso Officina Creativa by Artex, in Via Giano della Bella 20, a Firenze. Rivolti a ragazzi (dai 16 anni in su) e adulti, questi laboratori sono condotti da Maestri Artigiani. Le attività di laboratorio saranno a numero chiuso, è quindi necessaria la prenotazione.

Ecco i link per conoscere gli eventi delle GEMA 2024 :
L’edizione 2024 delle GEMA è realizzata in collaborazione con UniCoop Firenze, Comune di Firenze, Offiician Creativa by Artex e grazie al supporto del World Crafts Council Europe e del progetto Crafting the Future, co-finanziato dalla Commissione Europea.

Info e prenotazioni: artex@artex.firenze.it

Per approfondire visita: www.journeesdesmetiersdart.fr

UN SEMINARIO SULLE INNOVAZIONI NEL RESTAURO ALLA FIERA DIDACTA A FIRENZE

E’ in programma venerdì 22 marzo 2024 alle ore 9.30, presso il Padiglione Ghiaie – Stand Regione Toscana il seminario dal titolo ARTE RIGENERATA, Approfondimenti e innovazioni nel restauro dei beni culturali.  Il seminario rappresenta un’opportunità unica per esplorare il tema affascinante del restauro dei beni culturali, attraverso tecniche tradizionali e nuovi metodi all’avanguardia. L’incontro sarà condotto da restauratori, esperti di settore nell’ambito del lapideo, dei dipinti, degli affreschi e dei manufatti lignei, che coinvolgeranno docenti e formatori in un excursus sui metodi e le tecnologie di valorizzazione e recupero del patrimonio artistico e culturale toscano, anche attraverso esempi illustri di laboratorio/cantiere realizzati con progetti finanziati dalla Regione Toscana. Il seminario si concluderà con una breve panoramica sull’offerta formativa in corso.

Per maggiori informazioni e per scaricare la locandina :Evento Didacta 22 marzo sul RESTAURO